Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.

BUONE FESTE

Con i migliori Auguri per un 2017 ricco di soddisfazioni ai Soci e agli amici del CAI Avellino

La sede rimarrà chiusa nel periodo natalizio e riaprirà il 4 gennaio 2017.

FESTA DI FINE ANNO

Domenica 18 dicembre 2016 con presentazione del calendario delle attività per il 2017.

Presso la sede della sottosezione CAI Nusco, presso l'«Osservatorio della Biodiversità» in contrada Cerri di Sant'Amato, Nusco, Domenica 18 dicembre 2016,  il Club Alpino Italiano di Avellino organizza la consueta festa di fine anno, nel corso della quale verrà presentato il calendario delle attività escursionistiche programmate per l’anno 2017.

Di seguito il programma:
Ore 9,00: escursione dal rifugio Iuromito al belvedere del Montagnone di Nusco;
Ore 13,00: presentazione del calendario 2017;
Ore 14,00: pranzo a buffet;
Ore 16,00: tarantella, pizzica e tammorra fino a sfinimento.

Il buffet, organizzato dalle socie caine, prevede un contributo e l’adesione obbligatoria da dare entro il 14 dicembre 2016 alla segreteria della sezione.

Ulteriori dettagli nel corso della assemblea del 16 dicembre 2016. 

AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA

E’ convocata l’Assemblea dei soci del CAI –sezione di Avellino, presso la sede sociale in Mercogliano (AV), via Nazionale Torrette 4 -, per il giorno 15 dicembre 2016, ore 12,00, in prima convocazione, e per il giorno 16 dicembre 2016, ore 19,00, in seconda convocazione, per discutere sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

1. Bilancio di previsione 2017;
2. Quote associative 2017.

 

Avellino, 2 dicembre 2016.

La Presidente
Francesca Bellucci

corso di educazione naturalistica - ERBE ALIMURGICHE " le buone piante dimenticate"

Campania, terra di vulcani

(Cono del Vesuvio)"Abbiamo ballato, ma non c'è pericolo. E se il grande incubo dei napoletani è il Vesuvio, la nostra attenzione è tutta puntata sui Campi Flegrei: nella zona della Solfatara e di Pisciarelli il livello di guardia è giallo". Sono le parole pronunciate dalla direttrice dell’Osservatorio Vesuviano, Francesca Bianco, in occasione del terremoto di Norcia.

I complessi vulcanici che circondano Napoli sono il Somma-Vesuvio, i Campi Flegrei e Ischia, considerati quiescenti. Esistono anche altri vulcani in Campania: Roccamonfina e Procida, oramai estinti.

I vulcani rappresentano un aspetto peculiare del territorio della Campania, elementi caratteristici del paesaggio, ma anche potenziale fattore di rischio per gli abitanti.

Campania, terra di vulcani è il tema dell’incontro che si terrà venerdì 11 novembre, alle ore 19,00, presso la sede della sezione del CAI Avellino, a cura della Presidente Francesca Bellucci.

A seguire momenti di convivialità con impegno di tutti i soci partecipanti.