Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.

Attività in montagna, valori e motivazioni

Il CAI, insieme ai Club alpini della Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Croazia e Ungheria, prende parte ad un Progetto Europeo denominato Erasmus+ Arrampicata per tutti. Al fine di esplorare le tipologie di attività svolte in montagna, i valori e le motivazioni che portano a svolgere queste attività al fine di indirizzare correttamente il progetto viene proposto un questionario che scade il  25 aprile 2016.

Il questionario è complilabile a questo link.

 

Le meraviglie di una escursione sui Monti Lattari

“Quella di sabato 2 aprile 2016 sui Monti Lattari è stata un’escursione particolarmente impegnativa, faticosa e lunga (circa venti chilometri percorsi in più di undici ore su sentieri e rocce impervie, con dislivello di millecinquecento metri), ma ripagata da vedute inimmaginabili e la soddisfazione di far parte di un’associazione (il Club Alpino Italiano), senza la cui operativa e competente presenza la montagna resterebbe un miraggio lontano per molti. Difficile sarebbe, infatti, scoprire e percorrere in sicurezza (sempre affiancati da persone esperte, qualificate e responsabili) tanti magnifici itinerari.

E quello di Sant’Angelo a Tre Pizzi e del Sentiero degli Dei si è rivelato davvero uno dei più belli e suggestivi che io abbia mai percorso: lo slogan della locandina che pubblicizzava l’escursione (“Tra cielo e mare”) rende bene l’idea delle emozioni che questa giornata ci ha regalato, sospesi in bilico tra monti e mare, con il cielo a completare orizzonti meravigliosi su gran parte della Campania: il golfo di Napoli a destra, quello di Salerno a sinistra, divisi dalle frastagliate coste della penisola sorrentina fino a Punta Campanella ed all’isola di Capri con i suoi faraglioni, Ischia e Procida intravedibili nella foschia, la piana di Pompei e quella di Paestum, il Vesuvio, i Picentini e tanto altro ancora.

E’ stato anche un compleanno diverso, per chi scrive, vissuto con gioia ed entusiasmo (nonostante la non più “verde” età …) e tanta voglia di continuare a scoprire le meraviglie della nostra terra.”

(Luigi Emilio Stornaiuolo)

Corso base escursionismo

Giovedì 7 aprile, alle ore 18,00, in sede, prosegue il corso base di escursionismo, la cui finalità è quella fornire ai neo iscritti gli elementi di conoscenza per una frequentazione consapevole della montagna.
L’incontro ha per oggetto l’illustrazione dei principi di topografia e dell’impiego degli strumenti di ausilio per l’orientamento in ambiente montano (carte, bussola, altimetro e GPS).
Ne parleranno l’ASE Alfonso De Cesare e l’esperto Antonio Soriano.

 

Il Club Alpino Italiano e la formazione: corso base di escursionismo

La sezione di Avellino del club Alpino Italiano ha organizzato il VI corso base di escursionismo, al fine di fornire ai neo iscritti gli elementi di base della frequentazione consapevole della montagna.

Nel corso vengono illustrati i principi della sicurezza che è richiesta a chi percorre sentieri e raggiunge le cime, nonché quelli del rispetto dell’ambiente montano e  verranno trattati gli aspetti riguardanti l’attività escursionistica nel suo complesso, sia con lezioni teoriche che con uscite pratiche in ambiente montano.

 In particolare vengono approfonditi  i seguenti argomenti: l’organizzazione del CAI, la flora e la fauna dell’ambiente montano, elementi di cartografia, orientamento e uso del GPS, l’alimentazione e la preparazione richiesta per svolgere una escursione, l’equipaggiamento e la gestione del rischio.

Il calendario, i relatori e i temi trattati sono riportati nell’allegato programma.

 

Allegati:
Scarica questo file (PROGRAMMA CORSO BASE DETTAGLIATO.pdf)PROGRAMMA CORSO BASE DETTAGLIATO[ ]210 kB

I benefici del trekking

Camminare in gruppo migliora l’umore

Camminare in gruppo aiuta a tenere lontane molte patologie e a mantenere un buono stato di salute. A dimostrarlo è uno studio dell’University of East Anglia (UEA), Regno Unito.

www.greenstyle.it